Seleziona una pagina
GREEN BORDER
Lunedì 6 Maggio ore 21:00 Martedì 7 Maggio ore 21:00 Giovedì 9 Maggio ore 21:00 Venerdì 10 Maggio ore 21:00
120 min.
Cinema | Ora in programmazione

Per la rassegna CINEMA e DIRITTI UMANI 2024: È stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Italiani – SNCCI con la seguente Motivazione:
Con un approccio duro e sconvolgente, in un bianco e nero che rende ancora più drammatica la situazione, la regista polacca descrive il trattamento violento e crudele subìto dai migranti al confine tra Polonia e Bielorussia, mettendo in luce, oltre all’ovvio aspetto disumano, la volontà di ogni Stato di usare a scopo politico il flusso di gente disperata che ha perso tutto.

Green Border, film diretto da Agnieszka Holland, racconta come, dopo essere stato sconfitto democraticamente da Sviatlana Tsikhanouskaya, nel 2021 Alexander Lukashenko abbia permesso ai rifugiati provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa di attraversare la Bielorussia per raggiungere l’Europa. Il suo, però, non è stato un gesto magnanimo, bensì un modo per sovraccaricare il programma europeo di reinsediamento dei migranti, portando a una vera e propria crisi umanitaria.
In risposta a ciò, la vicina Polonia ha costruito un muro d’acciaio e di filo spinato per fronteggiare i massicci ingressi. Per costruire il muro, però, ci è voluto diverso tempo, così quando i rifugiati arrivano a Minsk, vengono trasportati nella zona di confine, nota come la zona rossa, sita tra i boschi. Una volta giunta la notte alcuni migranti cercano di attraversa il confine clandestinamente, sperando di non essere catturati dalle guardie polacche e riportati poi con la forza in Bielorussia. Fra loro ci sono una famiglia di rifugiati siriani e un insegnante di lingua inglese dall’Afghanistan. Riusciranno a superare il confine o saranno fermati dalle milizie dello Stato?

Regista: Agnieszka Holland

Genere: Drammatico

Anno: 2023

Paese: Polonia, Francia, Repubblica Ceca

Durata: 147 min